Home > Come pulire lo smartphone Android con e senza app
pulizia android

Come pulire lo smartphone Android con e senza app

Quando utilizziamo il nostro smartphone salviamo continuamente tantissimi file, dati che vengono memorizzati all’interno delle memoria del telefono. Si tratta ad esempio delle informazioni sulla navigazione web, la cronologia dei browser, la cache delle applicazioni e molte altre risorse. Per questo motivo è importante effettuare spesso la pulizia dello smartphone, rimuovendo tutti i file inutili.

Ridurre lo spazio occupato da queste risorse permette di velocizzare il cellulare, rendendo il device più rapido ed efficiente. Inoltre, consente di non sovraccaricare troppo la CPU o altre componenti importanti del dispositivo, per evitare disservizi e malfunzionamenti. Vediamo sia come pulire Android senza app direttamente dal file manager, sia come farlo scaricando apposite app per la pulizia del telefono.

Come pulire Android senza app

Per la pulizia dello smartphone, rimuovendo file inutili che rallentano le prestazioni del dispositivo, è possibile evitare l’utilizzo di apposite app sfruttando le funzionalità stesse del device. Naturalmente il procedimento è più complesso e lungo, mentre con le applicazioni l’intervento è più semplice e veloce. Allo stesso tempo si possono ottenere comunque dei buoni risultati, per ottimizzare l’uso delle risorse all’interno del telefono.

Per pulire Android senza app bisogna utilizzare il file manager del sistema operativo, un programma che permette di gestire i file nel dispositivo, cancellando alcuni contenuti come documenti, video, foto e app in maniera manuale. Basta entrare nelle impostazioni del cellulare e accedere alla sezione Memoria interna (in alcuni modelli sono presenti nomi differenti, come Spazio d’archiviazione o Memoria e Archiviazione).

A questo punto bisogna individuare l’apposita funzionalità, indicata con vari nomi come Pulizia archiviazione, Libera spazio o semplicemente Pulitore. Dopodiché è necessario selezionare i file e le app che si vogliono pulire, effettuando l’intervento con le opzioni Pulisci o Elimina. In questo modo si possono cancellare tutti i file inutili, salvati automaticamente dalle applicazioni durante il loro utilizzo, per liberare spazio velocemente all’interno della memoria del telefono.

Come pulire cache Android

Ogni programma e azione che compiamo con lo smartphone genera automaticamente il salvataggio di alcuni dati, risorse che servono per velocizzare l’esperienza degli utenti. Ciò avviene affinché le app possano richiamare delle informazioni utili, come ad esempio le ultime pagine web visitate o i precedenti film visti nelle piattaforme di streaming video, offrendo suggerimenti e contenuti personalizzati in base ai dati storici.

Questi file vengono immagazzinati nella memoria cache, un supporto temporaneo. Se le risorse salvate sono eccessive, le performance del telefono potrebbero ridursi, quindi è consigliabile effettuare con frequenza una pulizia della cache di Android. Per farlo è possibile svuotare la cache di tutte le app allo stesso tempo, velocizzando l’operazione, basta entrare nelle impostazioni, selezionare la voce relativa alla memoria del dispositivo, individuare l’opzione Dati memorizzati nella cache e cancellare tutto.

Altrimenti è possibile selezionare le app singolarmente, aprire la finestra relativa alla memoria dell’applicazione e scegliere l’opzione Cancella cache. Ciò permette di rimuovere i file temporanei soltanto delle app che si utilizzano di più, ad esempio come Google Chrome, Netflix, Google Maps o altri programmi particolarmente pesanti. Al contrario non bisogna cancellare gli altri dati, poiché contengono informazioni importanti che potrebbero comprometterne il corretto funzionamento.

Come cancellare la cronologia web su Android

Un intervento che non permette di risparmiare molto spazio nella memoria interna, ma comunque risulta utile per ottimizzare alcune applicazioni, riguarda la cancellazione della cronologia internet su Android. Il browser web, infatti, ad ogni ricerca salva una serie di informazioni sulla navigazione web, per migliorare le ricerche successive e offrire risultati sempre più personalizzati. Per farlo usa i dati memorizzati, secondo un algoritmo che sceglie quali sono quelli più importanti per la qualità del servizio.

Su Google Chrome è abbastanza facile eliminare la cronologia internet, basta aprire l’app, entrare nelle impostazioni e selezionare la voce Cronologia, dopodiché bisogna soltanto eseguire l’opzione Cancella dati di navigazione. Il browser consente anche un’eliminazione più specifica, offrendo la possibilità di scegliere ad esempio soltanto le informazioni relative all’ultima settimana, giorno, ora o mese, oppure inserendo degli intervalli di tempo personalizzati.

Pulizia smartphone Android con app

Per pulire lo smartphone, cancellando tutti i file inutili o dei quali si può fare comunque a meno, si possono utilizzare delle app di terze parti. In questi casi basta scaricarle da Google Play Store, quasi sempre gratuitamente senza dover pagare nulla, installarle nel device e procedere alla pulizia di Android. Tuttavia, se l’obiettivo è migliorare le prestazioni del telefono bisogna fare attenzione, poiché le dimensioni delle app potrebbero vanificare lo spazio risparmiato nella memoria interna con l’eliminazione dei file superflui.

CCleaner

Un’ottima app per la pulizia dello smartphone è CCleaner, un’applicazione davvero semplice da usare con tantissime funzionalità. Ad esempio, è possibile rimuovere la cronologia di navigazione, svuotare la memoria cache delle app ed eliminare i file scaricati durante i download. Inoltre, si può monitorare la CPU e analizzare l’archiviazione all’interno della RAM del telefono, per organizzare con maggiore efficienza lo spazio nel proprio device. 

Tra le novità di CCleaner ci sono anche le funzioni per sospendere le app in background e bloccarle, utili in presenza di eventuali problemi o nel caso si sospetti di aver scaricato applicazioni infette. Da non sottovalutare è l’opzione per individuare le app che non si utilizzano, per decidere se rimuoverle e liberare spazio nella memoria dello smartphone. Oltre a ciò è possibile scovare le app che consumano di più, per capire se conviene bloccarle o trovare delle alternative meno dispendiose.

SD Maid

Un’altra app molto apprezzata per la pulizia di Android è SD Maid, scaricabile da Google Play Store gratuitamente. Anche in questo caso le funzionalità sono diverse, infatti è possibile eseguire una scansione completa del telefono, per localizzare i file inutili da cancellare e migliorare le prestazioni del cellulare. Oppure si può ottimizzare la gestione dei vari database del telefono e rimuovere i file duplicati.

Con SD Maid è possibile anche cercare risorse all’interno dello smartphone, effettuando ricerche in base al nome del file o al tipo di contenuto, avere un maggiore controllo sulle app installate e quelle di sistema, oltre ovviamente a pulire la cache di Android in maniera veramente facile e rapida. Senza dubbio è una delle applicazioni più popolari per la pulizia dello smartphone, infatti non contiene avvisi, pubblicità fastidiose e soprattutto è gratuita.

Power Clean

Tra le migliori app per liberare spazio su Android c’è anche Power Clean, app che non prevede costi per il download sul Play Store di Google. Oltre alle funzionalità delle applicazioni precedenti, Power Clean permette di proteggere il dispositivo da virus e malware. Grazie alla funzionalità Junk Cleaner, infatti, riesce a rilevare eventuali file indesiderati, scovando risorse sospette all’interno di app, cartelle, nella casella della posta elettronica e tra i file scaricati durante la navigazione web.

Hai bisogno di aiuto per fare pulizia nel tuo smartphone Android?  Trova il negozio Fastweb più vicino a te e chiedi consiglio agli esperti in negozio.