Home > Cos’è l’Hard reset, come farlo e perché
hard reset

Cos’è l’Hard reset, come farlo e perché

Un hard reset del telefono è un’operazione invasiva, un vero e proprio restore dello smartphone con il quale si reimpostano le configurazioni del dispositivo al momento dell’acquisto. In pratica il dispositivo viene completamente ripulito di tutte le alterazioni effettuate nel tempo, con l'eliminazione di file, app scaricate successivamente, impostazioni di rete e configurazioni di sistema.

Ovviamente esistono diversi tipi di reset, con la possibilità di effettuare ripristini oppure dei semplici riavvii forzati del device, la scelta cambierà in base alle proprie esigenze e al problema riscontrato nel cellulare. Ad ogni modo, è importante salvare sempre i dati che non si vogliono perdere, facendo un backup prima di eseguire un hard reset dello smartphone per evitare qualsiasi inconveniente e non compromettere file e informazioni importanti.

Cos’è l’hard reset e a cosa serve

Il procedimento conosciuto come hard reset è un’operazione prevista su tutti i dispositivi elettronici mobili, sia smartphone che tablet, un intervento con il quale si riporta il dispositivo alle condizioni iniziali. Per farlo esistono diverse opzioni, dall’utilizzo delle apposite funzionalità inserite nel sistema operativo del proprio device Android o iOS, fino ai procedimenti un po’ più elaborati, ma altrettanto efficaci.

L’hard reset può essere utile in diverse occasioni, ad esempio perché il telefono non funziona più come prima in seguito all’installazione di app e altri programmi, oppure per il blocco del cellulare e l’impossibilità di utilizzarlo a causa di virus o malfunzionamenti software. Questa operazione è abbastanza comune anche nei telefoni sbloccati con i permessi di root, ad esempio quando una ROM crea dei conflitti e non consente il perfetto funzionamento dell’apparecchio.

Questa operazione è consigliata anche prima di vendere il proprio smartphone per motivi di sicurezza, ad esempio per la cessione del cellulare a un utente privato, oppure per la consegna a un negozio o lo smaltimento in un centro raccolta. Il reset viene anche indicato come processo di recovery, con il termine restore oppure come ripristino delle condizioni di fabbrica, procedure che prevedono l’eliminazione di tutte le personalizzazioni, le app e i file installati.

Come funziona l’hard reset

Eseguire un hard reset sul proprio dispositivo significa perdere tutte le modifiche successive, ovvero ogni tipo di file e applicazione installati dopo l’acquisto del device. Le uniche alterazioni che vengono mantenute sono due: la prima riguarda l’ultima versione del sistema operativo che rimane aggiornato anche dopo il ripristino, l’altra è il collegamento con i servizi dell’operatore telefonico che ovviamente non vengono rimossi.

Il funzionamento dell’hard reset è abbastanza semplice, sebbene richieda alcuni minuti in base al tipo di smartphone, ad ogni modo è essenziale, come già detto, effettuare un backup del telefono prima di procedere. In questo modo è possibile salvare file e applicazioni più importanti, per evitare di riconfigurare tutto il cellulare da zero, ad esempio spostando i dati e le app su una scheda SD.

Come fare l’hard reset su iPhone e Android

L’operazione di hard reset è disponibile su tutti gli smartphone Android e iOS, tuttavia ogni azienda prevede delle procedure specifiche per il ripristino forzato. Per questo motivo abbiamo selezionato i procedimenti da seguire per i principali modelli di telefono in commercio, tra cui l’iPhone e i dispositivi Android di Samsung e Huawei.

Hard reset iPhone

L’hard reset su iPhone richiede il salvataggio di tutte le impostazioni, poiché questo intervento comporta una serie di alterazioni importanti, tra cui l’installazione della versione più aggiornata disponibile del sistema operativo compatibile con il proprio dispositivo, oltre alla cancellazione di tutti i file e le informazioni dal telefono. Questa procedura è consentita su tutti i modelli di cellulari Apple, a partire dall’iPhone 6 fino ad arrivare all’iPhone 11.

Per effettuare l’hard reset bisogna innanzitutto collegare il dispositivo al pc, poi è necessario autorizzare il computer sbloccando l’accesso di sicurezza, dunque quando il device viene visualizzato sul pc basta cliccare su Ripristina iPhone e confermare l’operazione per avviare il processo. Al termine il telefono sarà riavviato automaticamente, quindi si potrà procedere con la configurazione delle impostazioni e il caricamento del backup.

Un intervento più leggero è il riavvio forzato dell’iPhone, una procedura che consente di sbloccare il device qualora non dovesse funzionare correttamente, ad esempio in seguito al crash di un’app scaricata, tuttavia non comporta la perdita dei dati. Per farlo bisogna soltanto premere allo stesso tempo il tasto Home e quello ON/OFF, attendere la comparsa del logo Apple e rilasciare entrambi i pulsanti.

Hard reset Samsung

Anche sugli smartphone dell’azienda coreana, come il Samsung Galaxy S10, è possibile eseguire questa tipologia di reset, riportando i dispositivi allo stato di fabbrica, una procedura indicata come Factory Reset. La società consiglia di tentare questa operazione prima di rivolgersi ad un centro di assistenza, qualora nel telefono dovessero comparire errori e malfunzionamenti di vario tipo, naturalmente realizzando sempre un backup prima di procedere.

Per realizzare l’hard reset Samsung bisogna entrare nelle Impostazioni dello smartphone Galaxy, accedere alla sezione relativa alla gestione delle Applicazioni, continuare con l’opzione Gestione generale, scegliere Ripristina e in seguito la dicitura Ripristina dati di fabbrica. A questo punto non resta che scorrere la schermata e toccare la voce Ripristina situata in fondo, avviando il recovery toccando su Elimina tutto.

In alcuni device Samsung più datati il percorso potrebbe essere leggermente diverso, ad esempio seguendo la procedura Applicazioni> Impostazioni> Backup e ripristino> Ripristina dati di fabbrica> Ripristino dispositivo. Il Factory reset su Samsung Galaxy non elimina i dati memorizzati sulla SD o microSD, tuttavia per tutelare questi file è necessario configurare la scheda come dispositivo di memoria esterno.

Hard reset Huawei

Il ripristino dei dati di fabbrica degli smartphone Huawei si può effettuare su tutti i dispositivi della gamma del Brand cinese, come il modello Huawei P30 Pro. L’operazione elimina ogni dato e impostazione, quindi anche in questo caso è raccomandabile eseguire il backup di Android prima di procedere con l’hard reset su Huawei, salvando tutti i file e le configurazioni su una memoria esterna oppure in cloud.

Dopodiché, sui device con sistema operativo EMUI 9 o versioni più recenti basta entrare nelle Impostazioni del telefono, selezionare la voce Sistema, accedere alla sezione Reimpostazione. Invece, nei dispositivi equipaggiati con il sistema operativo EMUI 8 o versioni precedenti, il percorso da seguire prevede l’ingresso nelle Impostazioni, il tocco della dicitura Impostazioni avanzate, poi bisogna selezionare l’opzione Backup e ripristino e infine Ripristino dati di fabbrica.

A questo punto non resta che scegliere il tipo di hard reset. La funzione Elimina tutte le impostazioni è un reset leggero, che reimposta le configurazioni predefinite del telefono come password di sblocco e impronte digitali. La procedura Ripristina le impostazioni di rete reimposta le configurazioni delle connessioni Wi-Fi, mobili e del Bluetooth, mentre con Reset del telefono il dispositivo viene riportato alle condizioni di fabbrica, con la perdita di tutti i dati, le app scaricate e le impostazioni di sistema.

Se hai bisogno di assistenza prima di procedere con l'hard reset del tuo smartphone, cerca il negozio Fastweb più vicino a te e fatti supportare dai nostri tecnici esperti.