Home > Google Maps contro il coronavirus: come i nuovi aggiornamenti ci aiuteranno a convivere con il Covid-19
GMaps Covid

Google Maps contro il coronavirus: come i nuovi aggiornamenti ci aiuteranno a convivere con il Covid-19

Passata la fase peggiore dell’emergenza sanitaria di Coronavirus, l’Italia cerca di ripartire non senza le normali preoccupazioni legate al ritorno alla vita normale. Il rischio maggiore sono gli affollamenti, soprattutto in alcuni luoghi come le stazioni della metropolitana e dei treni, oppure alle fermate di autobus e tram, con i mezzi pubblici che devono fare i conti con milioni di pendolari al giorno.

Google ha deciso di aiutare le autorità locali con i nuovi aggiornamenti di Google Maps, funzioni che consentiranno di assistere le persone che devono spostarsi a piedi, in macchina o con il trasporto pubblico. Oltre agli avvisi anti-assembramento, l’app è stata potenziata con nuove informazioni sui ristoranti che offrono servizi di asporto e delivery, le condizioni degli ospedali e molto altro ancora.

Google Maps: gli aggiornamenti per il Covid-19

L’azienda di Mountain View sta per rilasciare il suo ultimo aggiornamento per Google Maps, inserendo nuove funzionalità all’interno dell’applicazione per le indicazioni stradali. L’obiettivo è aiutare le persone a spostarsi in sicurezza, cercando di evitare gli assembramenti e scegliendo itinerari adeguati a muoversi in modo sicuro, con un monitoraggio in tempo reale e l’interazione tra canali istituzionali e privati.

In particolare la nuova Google Maps consente di consultare le previsioni sugli affollamenti, indicando le zone dove potrebbe concentrarsi un maggior numero di persone, in questo modo è possibile modificare i propri orari o alterare il tragitto da percorrere. Allo stesso tempo indica dei suggerimenti utili per chi deve prendere i mezzi del trasporto pubblico, in assoluto la situazione più a rischio soprattutto negli orari di punta.

Tra gli aggiornamenti di Google Maps in arrivo c’è anche una nuova funzione che permette di visualizzare informazioni sugli ospedali, per capire in caso di necessità qual è la struttura migliore alla quale rivolgersi. Ad esempio è possibile vedere se il centro è in grado di accoglierci, oppure se è preferibile rivolgersi presso un altro ospedale, risparmiando tempo prezioso specialmente quando è importante muoversi in modo rapido.

Gli avvisi contro gli affollamenti di Google Maps

Una delle opzioni più interessanti tra le nuove funzionalità di Google Maps sono gli avvisi contro gli affollamenti. Basta iniziare la navigazione all’interno dell’applicazione, inserendo ad esempio un indirizzo da raggiungere e avviando il calcolo automatico del percorso migliore, dopodiché se il tragitto prevede il passaggio in zone colpite dal Covid-19 verranno mostrati degli allarmi.

Queste informazioni vengono raccolte da fonti autorevoli, come agenzie di stampa locali, istituzioni nazionali, regionali e comunali, oltre ovviamente alle indicazioni provenienti dagli ospedali e dalle strutture sanitarie. Le notifiche riguardano ad esempio l’obbligo di indossare la mascherina, oppure gli orari in cui il trasporto pubblico è soggetto a chiusure e alterazioni per motivi speciali legati al coronavirus.

Inoltre con gli aggiornamenti di Google Maps vengono segnalati eventuali posti di blocco sanitari, realizzati su disposizione delle autorità per limitare la mobilità da un luogo ad un altro eccetto per le persone autorizzate. Non meno importanti sono le notizie sui livelli degli assembramenti all’interno di stazioni e fermate dei mezzi pubblici, dati riportati in collaborazione con le agenzie ufficiali del trasporto pubblico.

Google Maps segnala i ristoranti che offrono l’asporto

Con il nuovo upgrade dell’app di Google atteso sul Play Store, Maps diventa sempre di più simile a un vero e proprio assistente personale. Una delle funzioni aggiunte è l’indicazione dei ristoranti che offrono il servizio di asporto, oppure che mettono a disposizione dei clienti la consegna a domicilio. Per scoprilo basta cercare un locale sulla mappa multimediale, oppure guardare gli esercizi commerciali localizzati nelle vicinanze della propria posizione.

Per ogni punto ristoro vengono proposte informazioni piuttosto dettagliate, oltre alle solite foto scattate dagli utenti e al sistema immersivo di street view. Ad esempio è possibile vedere che tipo di cucina viene realizzata, quali sono i servizi forniti dal ristorante e le opzioni per il ritiro o la consegna. Individuare chi offre queste opzioni è davvero facile, infatti il servizio d’asporto viene raffigurato con il simbolo della scatola di cartone aperta, mentre il delivery con l’immagine stilizzata di uno scooter.

Per trovare tutti i ristoranti in modo rapido e veloce bisogna soltanto utilizzare i nuovi filtri di Google Maps, delle funzionalità di ricerca che consentono di personalizzare l’individuazione dei locali più adatti alle proprie esigenze. Ad esempio è possibile visualizzare soltanto i ristoranti che propongono il servizio di consegna a domicilio e localizzarli sulla mappa, oppure solo quelli che garantiscono l’opzione di asporto con il ritiro in loco.

Google Maps: il contributo attivo degli utenti

Google ha sempre utilizzato in modo ottimale il contributo attivo degli utenti dei suoi servizi, un piccolo aiuto fornito spesso di buon grado, considerando che la maggior parte delle applicazioni e dei programmi dell’azienda americana sono completamente gratuiti. Per migliorare i servizi di Google Maps, rendendo le informazioni dell’app sempre aggiornate e in linea con gli ultimi sviluppi, Google consente di dare il proprio supporto in modo ancora più efficiente rispetto al passato.

Oggi è possibile contribuire in maniera efficace alle informazioni presenti su Google Maps, ad esempio segnalando affollamenti in determinati luoghi pubblici. Allo stesso modo è possibile suggerire le attività commerciali che sono chiuse, indicando se si tratta di una situazione temporanea o definitiva. Inoltre si può aggiornare l’applicazione con le informazioni sul trasferimento di un negozio, la modifica dell’indirizzo o dell’orario di funzionamento, oppure sulla sua riapertura dopo il lockdown.

Farlo è davvero semplicissimo, infatti basta aprire l’app, trovare il luogo in questione e selezionare l’opzione Suggerisci una modifica. A questo punto è possibile scegliere lo status di Riapri l’attività, Cambia nome o altri dettagli (per il suggerimento di una modifica), oppure continuare con la voce Chiudi o rimuovi e confermare con Temporaneamente chiusa oppure semplicemente Chiusa, aggiungendo se desiderato i motivi da mostrare agli utenti.

Per ulteriori dettagli vieni a trovarci nei nostri Store.